Inizia URBACT 2nd Chance

27.01.2017

“2nd Chance – Waking up the sleeping giants

Nel Maggio 2016, la Commissione Europea ha ufficialmente annunciato l’ammissione alla seconda fase del Progetto “2nd Chance – Waking up the sleeping giants”, nell’ambito del programma internazionale URBACT III.
Nell’ambito del programma, di cui Napoli è città capofila, sono coinvolte le seguenti città partner: Liverpool (Regno Unito), Lublino (Polonia), Maribor (Slovenia), Brussel (Belgio), Caen(Francia), Chemnitz (Germania), Gijon (Spagna), Liverpool (Regno Unito), Lublino (Polonia), Maribor (Slovenia), Agenzia per lo Sviluppo della Città di Dubrovnik (D.U.R.A. – Croazia), Università di Genova (Italia), Società di riqualificazione urbana Porto Vivo di Porto (PV PORTO VIVO SRU -Portogallo).

Questa rete di città europee ha l’obiettivo di confrontarsi sul tema della riqualificazione e del riuso dei grandi immobili abbandonati o parzialmente utilizzati ed elaborare, tramite laboratori di urbanistica partecipata in ogni città, strategie e piani di azione locale.

Nello specifico, Genova si occupa della ex Caserma Gavoglio

Tale coinvolgimento avviene attraverso la partecipazione attiva al Gruppo di Supporto Locale (URBACT Local Group) che si impegna a:

  • definire un Piano di Azione Locale, ossia un programma di interventi integrato e partecipato che miri al recupero, rifunzionalizzazione e gestione del complesso;
  • proporre e realizzare interventi temporanei al fine di prefigurare nell’immediato possibili modalità di riutilizzo del complesso.

 

La partecipazione è aperta a soggetti pubblici e privati (incluse le associazioni e organizzazioni non profit, i comitati di quartiere, i gruppi informali di cittadini, gli operatori economici, le cooperative, le fondazioni,) che possono manifestare il proprio interesse ad aderire al Gruppo di Supporto Locale (URBACT Local Group).

Nel Gennaio del 2017 il gruppo inizia le attività con il meeting internazionale di incontro con le città di Porto, Napoli, Dubrovnik e Lublin sul tema dei beni comuni in cui intervengono il Comune di Genova e altri esperti invitati per la discussione sul tema.